“riforma” sanitaria Tondo: soft o hard? continuiamo a informare e discuterne

lunedì 4 giugno alle ore 17 al Teatro Miela (p.zza Duca degli Abruzzi)

assemblea pubblica sulla riforma regionale della Sanità

Un confronto aperto a tutti su un tema che ci riguarda da molto vicino promosso da “ARTICOLO32”, gruppo di partecipazione della Salute Mentale e sostenuto da FORUMTrieste2011

I cittadini e la “riforma Tondo” della sanità pubblica.

Tondo sta per ritirare la proposta di “Azienda Unica” – come annunciato ieri nel Facebook del Forum e oggi ripreso da Il Piccolo articoloIlPiccolo3-06-2012 -, inizia così il balletto delle opinioni su quante aziende per la “necessaria riforma” (3? 6? x?). E’ quindi quantomai urgente impegnarsi affinché il dibattito si mantenga sulle questioni reali (i costi veri, la qualità dei servizi, il protagonismo del sistema pubblico di servizi, l’universalità dell’accesso, la prossimità, i diritti, eccetera). IL DIRITTO ALLA SALUTE delle e dei cittadini, così profondamente messo in discussione soprattutto dall’enfasi sul sistema privato nella proposta Tondo, deve essere affermato e difeso attraverso la qualità dei servizi.

L’appuntamento di lunedì si propone di introdurre il punto di vista della cittadinanza: quali sono i rischi per il diritto alla salute di tutti i cittadini? cosa accadrà domani a chi oggi conta sui servizi sanitari pubblici vicini a casa propria? E, in particolare, quale assistenza e cura si prospetta per chi soffre di problemi di salute mentale?

Articolo 32 vuole estendere il dibattito a tutta la cittadinanza, le associazioni e organizzazioni che la rappresentano per trovare insieme le forme e gli strumenti di opposizione attiva al progetto di riforma.

Pubblichiamo una breve presentazione di Articolo 32 Presentazione_Articolo 32 e il volantino di convocazione dell’assemblea volantino_convocazione_assemblea pubblica

TEATRO MIELA ORE 17 LUNEDI’ 4 GIUGNO IL DIBATTITO CONTINUA

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

CONTINUIAMO SULLA SANITÀ’

Abbiamo ricevuto un commento che graffia, che abbiamo pubblicato e ci piacerebbe sapere chi c’è dietro allo pseudonimo  – carino peraltro. Leggiamolo, e commentiamo. Ecco il link: https://forumtrieste2011.wordpress.com/2012/05/13/azienda-unica-prossimi-appuntamenti-e-nuovo-materiale/comment-page-1/#comment-783

Nei prossimi giorni riorganizzeremo il Blog creando un’apposito contenitore del nostro menu che raccoglierà tutti i documenti sulla DEFORMA SANITARIA DI TONDO.

Nel frattempo, continuiamo con il nostro servizio di informazioni e vi proponiamo:

1. la comunicazione del segretario provinciale del PD di Gorizia inviata al recente incontro sulla sanità (Trieste, stazione marittima) sgrertario prov.GoriziaPD

2. la convocazione del Forum Salutementale  della nostra Regione a Gorizia forum gorizia convocazione

3. il testo della delibera consiliare del Comune di Muggia approvata con voto di tutta la maggioranza e il voto del consigliere di Un’altra Muggia (equivalente di Un’Altra Trieste); PDL uscito dall’aula; Lega non presente (uscita molto prima), ci scrivono da Muggia.. Mozione_Az_Sanitaria_Unica_COMUNE_Muggia

4. rassegna stampa: intervista Franco Rotelli di G.Ziani ILPICCOLOintervistaZIANI_ROTELLI e lettera su Il Piccolo di oggi 23 maggio di Fulvio Camerini  Camerini_Il Piccolo23_05_2012

PER LE E I TRIESTINI: ATTENZIONE! CHI DECIDE E SOTTRAE SALUTE ALLA NOSTRA CITTÀ SONO I TRIESTINI CONSIGLIERI REGIONALI DI MAGGIORANZA IN REGIONE, E QUELLI DA LORO NOMINATI A DIRIGERE (?) LE AZIENDE SANITARIE

DI QUESTO PARLEREMO A BREVE…

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

AZIENDA UNICA: PROSSIMI APPUNTAMENTI E NUOVO MATERIALE

venerdì 18 maggio alle 17.30Sala Oceania della Stazione Marittima di Trieste –  incontro pubblico organizzato dal Partito Democratico. Intervengono: Ezio BELTRAME, già Assessore regionale alla sanità; Silvio BRUSAFERRO, professore ordinario Università di Udine; Cristiana GALLIZIA, assessore politiche sociali di Tolmezzo; Franco ROTELLI, già direttore ASS1 Triestina. Modera: Sergio LUPIERI, Vice Presidente IIIa Commissione sanità. Partecipa: Roberto COSOLINI, Sindaco di Trieste.  incontro pubblico sanita_PD

Il Forum Salute Mentale del Friuli Venezia Giulia si riunisce mercoledì 30 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 presso la Kulturni Dom, a Gorizia in via Italico Brass, 20. Per la preparazione dell’incontro goriziano i referenti delle diverse realtà istituzionali e associative si riuniscono giovedì 17 maggio, alle ore 16.00 presso il CSM di Monfalcone in via Romana. forumsalutementale_FVG

Pubblichiamo inoltre l’ordine del giorno sull’Azienda Sanitaria Unica approvato all’unanimità  dal Comitato Direttivo dello Spi Cgil di Trieste il 2 febbraio 2012 COMITATO_DIRETTIVO_SPICGIL

 

Pubblicato in TS2011 | 2 commenti

indietro tutta?

a 40 anni di distanza,  Il Piccolo di Trieste riesuma parole dell’altro secolo e umilia le persone con esperienza di sofferenza psichica che ogni giorno difendono la loro dignità e i loro diritti. L’arretratezza della dichiarazione dei medici di pronto soccorso, apparsa su Il Piccolo del 3 maggio, e la ‘confusione informativa’ dello stesso articolo,  sono da ascriversi al generale e ottuso disfacimento del sistema pubblico di salute.

La proposta Azienda Unica è la punta dell’Iceberg di un sottosuolo di posizioni corporative e di interessi privati. Sempre della serie “umiliamoci da soli”, che sembra essere prediletta da alcuni triestini.

In attesa di una radicale bonifica, pubblichiamo la risposta dell’Associazione Familiari Sofferenti Psichici (AFASOP) della provincia di Trieste, confidando che anche Il Piccolo faccia altrettanto.

AFASOP_Lettera al PICCOLO_05 maggio 2012

 

 

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’: iniziative di contrasto all’AZIENDA UNICA

pubblichiamo il volantino del SEL

Giovedì 3 maggio alle ore 11 presidio di protesta all’Assessorato della Sanità (Riva N.Sauro)

SEL_Volantino azienda unica v1.0

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

LA ‘DEFORMA’ SANITARIA DI TONDO 1° maggio e NUOVI DOCUMENTI

1°MAGGIO FORUMTRIESTE2011 PARTECIPA AL CORTEO 

APPUNTAMENTO ALLE ORE 10

PIAZZA GARIBALDI (all’angolo con via  Enrico Toti)

ecco il volantino del FORUM contro la riforma sanitaria Tondo che sarà distribuito il primo maggio

VolantinoI_MAGGIO_FORUM

pubblichiamo la lettera di dissenso inviata al presidente Tondo e alle autorità locali a firma dei 32 dirigenti – sanitari e amministrativi – della ASS1 Triestina letteraDirigenti_ASS1 Triestina

il documento del forum è stato aggiornato

FORUMTRIESTE2011_azienda unica

Pubblicato in TS2011 | 1 commento

LA ‘DEFORMA’ SANITARIA DI TONDO

Con settimane di anticipo sulla bozza ‘segreta’ di riforma sanitaria, il FORUM ha pubblicato in questo Blog la sua controproposta. FORUMTRIESTE2011_azienda unica

Alla fine di una stagione politica devastante, i consiglieri e assessori regionali triestini che fanno parte della maggioranza di governo del Friuli-Venezia Giulia dovranno assumersi la responsabilità dello scempio in atto. Sanità, ATER, porto, Prosecco doc, Val Rosandra, fondi europei, ecc… alcuni exploit per mortificare Trieste e adeguarsi al fuggi-fuggi e arraffa-arraffa nazionale.

I giochi non sono ancora chiusi e il FORUM non ci sta!

Come tutti sanno sulla sanità abbiamo qualche cartuccia in più, e da questo iniziamo.

Pubblichiamo tutti i documenti, commenti, testimonianze, domande, opinioni che potranno aiutare le/i cittadini a capire la portata di questa svendita totale di Trieste e dintorni, peraltro senza alcun beneficio di sviluppo per il resto della regione.

in allegato i documenti che via a via riceviamo e pubblichiamo:

1. introduzione e bozza decreto legge di Tondo &co  12.03.2012 – Relazione al DDL (1);  DdL versione del 5 03 2012

2. documento di Fasola (ex-assessore alla sanità FVG), Casini e Brusaferro

Fasola_Casini_Brusaferro_Documento politiche socio-sanitarie FVG 2012-2018 BCF

3. documento arcidiocesi di Udine (leggete!)

ARCIDIOCESI_Udine_Progettare la riforma del sistema ospedaliero DOCUMENTO 3 aprile 2012

4. mozione del Consiglio comunale di Trieste (23 gennaio 2012) mozCOMUNE_TS_n°18e votazione nominale finale mozCOMUNE_TS_18_voti

5. mozione del Consiglio Provinciale di Trieste mozPROVINCIA_TS

a seguire nuovi documenti, commenti e sintesi del FORUM che aiuteranno a capire cosa cambierebbe per sempre nella vita delle e dei triestini

Inviate domande, commenti, opinioni



Pubblicato in Aggiornamenti, News, TS2011 | Lascia un commento

AZIENDA UNICA? UNA PROPOSTA ALTERNATIVA

FVG: AZIENDA SANITARIA UNICA?
la posta in gioco è notevole; pensiamoci seriamente.
Una controproposta del FORUM
Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

Consiglio Comunale, Cooperazione Sociale

Il 9 gennaio 2012, durante la seduta del Consiglio Comunale di Trieste, si è tenuta un’audizione da parte dei rappresentanti della Cooperazione Sociale del territorio: sono stati invitati a presentare al Consiglio la realtà delle Cooperative Sociali di Trieste 6 presidenti di cooperative di tipo A e di tipo B, i rappresentanti sindacali, il presidente del Comitato Paritetico Regionale per la Cooperazione Sociale.

Decine di cittadini sono intervenuti per assistere e partecipare alla seduta del Consiglio, decine di socie e soci di cooperative sociali, ma anche semplici cittadini interessati a quanto sta succedendo in un momento di difficoltà anche per un settore che a Trieste occupa più di 2.000 persone. L’affluenza è stata così elevata che buona parte del pubblico non è potuta entrare nella storica aula di Palazzo Cheba.

E’ stato Massimiliano Capitanio, a nome delle tre centrali cooperative di Trieste (Confcooperative, AGCI, Legacoop), a iniziare gli interventi, illustrando alcuni importanti numeri della Cooperazione Sociale triestina: oltre 56 milioni di euro di fatturato annuo, 57 imprese, 1457 occupati nelle coop di tipo A e 669 in quelle di tipo B (di cui 249 dei quali provenienti dall’area dello svantaggio). Per la maggioranza piccole cooperative con grande radicamento al territorio.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Massimiliano Capitanio

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Massimiliano%20Capitanio-Confcooperative-AGC-Legacoop.m4a

Claudia Rolando, presidente della Cooperativa Lavoratori Uniti-Franco Basaglia, spiega come Trieste sia “la culla della Cooperazione Sociale. Un Faro mondiale”. La CLU, prima tra le cooperative, nasce 40 anni fa all’interno dell’esperienza della de-istituzionalizzazione dell’Ospedale Psichiatrico Provinciale. Da qui, in effetti, è partito tutto. E ancora oggi, come allora, Trieste rimane un “laboratorio di innovazione”.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Claudia Rolando

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Claudia%20Rolando-Coop.%20Soc.%20CLU%20Franco%20Basaglia.m4a

E’ la volta di Diego Romito, della Cooperativa Germano, nata dal volontariato per opera della Comunità di San Martino al campo di don Mario Vatta, che dal 1983 lavora in ambiti diversissimi, tra cui quello del caffè. Romito ha sottolineato la ricchezza che nasce proprio dalle diversità di esperienze presenti nel mondo della cooperazione triestina.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Diego Romito

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Diego%20Romito-Coop.Soc.%20Germano.m4a

Felicitas Kresimon, presidente della Cooperativa Duemilauno-Agenzia Sociale, ricorda come il 75% della compagine sociale della cooperativa che presiede siano donne e pone l’accento sull’importanza della capacità occupazionale della Cooperazione Sociale a Trieste, con il proprio bagaglio di competenze professionali e di know how.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Felicitas Kresimon

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Felicitas%20Kresimon-2001%20Agenzia%20Sociale.m4a

Per la Cooperativa Consorzio Focus il dott. Costantini sottolinea l’importanza del Protocollo d’Intesa che si sta predisponendo tra il Comune di Trieste e la Cooperazione Sociale, che vedrà un ampliamento dei lavori destinati a questo settore, data l’efficacia della Cooperazione Sociale sul territorio.

Clicca qui per ascoltare l’intervento del dott. Costantini

http://dl.dropbox.com/u/57547735/dr%20Costantini-Coop%20Consorzio%20Focus%201.m4a

Giancarlo Carena, presidente della Cooperativa Agricola Monte S.Pantaleone, che parla anche a nome di Fabio Inzerillo, presidente della Cooperativa Sociale La Collina, spiega come mai la Cooperazione Sociale da subito, dal suo nascere, abbia co-progettato e ideato percorsi inediti sul tema del lavoro, grazie al suo porsi da sempre al crocevia tra le politiche sanitarie e assistenziali e le politiche per l’inclusione al lavoro. In 30 anni la Cooperazione Sociale a Trieste ha sviluppato una miriade di attività, attirando le migliori “intelligenze del territorio”. Queste competenze ogni giorno garantiscono qualità ai servizi offerti, al punto che oggi le Cooperative lavorano sia negli ambiti tradizionali dei servizi socio-assistenziali e dei lavori, sia in ambiti particolari come può essere il caso della gestione del Bar del Teatro Verdi  di Trieste (entrato nella guida dell’Espresso), l’Hotel Tritone (segnalato dal Touring) e persino lo storico Bagno Ausonia. Ma anche la gestione dei musei.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Giancarlo Carena

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Giancarlo%20Carena-Fabio%20Inzerillo-La%20Collina-Agricola%20Monte%20S.Pantaleone.m4a

La Cooperativa Sociale La Quercia, per bocca della sua presidente Barbara Gorza, racconta un po’ di storia della sua Cooperativa, del suo sviluppo e delle sue azioni odierne, sottolineando come i quasi due terzi dei soci della Cooperativa lavora da più di 4 anni, con un contratto per lo più a tempo indeterminato.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Barbara Gorza

http://dl.dropbox.com/u/57547735/barbara%20gorza%20Coop.%20Soc.%20La%20Quercia.m4a

Esauriti gli interventi dei rappresentanti della Cooperazione, intervengono i rappresentanti dei sindacati:

Luciano Bordin per la CISL http://dl.dropbox.com/u/57547735/Bordin-Cisl.m4a  e

Adriano Sincovich della CGIL http://dl.dropbox.com/u/57547735/Adriano%20Sincovich-CGIL.m4a

Chiude gli interventi Gianluigi Bettoli, presidente del Comitato Paritetico Regionale per la Cooperazione Sociale, che racconta come mai Trieste sia un “luogo di innovazione planetaria”.

http://dl.dropbox.com/u/57547735/Gian%20Luigi%20Bettoli-Comitato%20paritetico%20regionale%20per%20la%20Coop.%20Sociale.m4a

Sono quindi seguiti gli interventi dei Consiglieri Comunali, che hanno condiviso, in maniera sorprendentemente unanime, l’esperienza della Cooperazione, riconoscendone l’importanza a livello sociale ed economico, e confermandone il sostegno, sia da parte dei gruppi consiliari di maggioranza, sia da quello di opposizione. Da tutte le parti dell’emiciclo sono arrivati decisi impegni a far sì che gli appalti non siano guidati dalla logica del massimo ribasso, ma valutino innanzitutto la qualità, anche sociale, del servizio offerto.

Prossimamente verranno inseriti gli interventi di tutti i Consiglieri Comunali

Il Sindaco Roberto Cosolini ha concluso questa serata, assumendo in prima persona alcuni impegni specifici: portare a compimento il Protocollo d’Intesa tra Comune e Cooperazione Sociale; far sì che le Cooperative siano partner dell’Amministrazione Comunale anche nella progettazione delle Politiche Sociali; la volontà di evitare gli appalti al massimo ribasso, che causano danni economici e sociali; la previsione di inserimento di percentuali di persone svantaggiate nell’esecuzione dei lavori; misure di garanzia per la riassunzione del personale che già svolgeva l’attività nell’eventuale avvicendamento tra un’impresa e l’altra, garantendo quanto più possibile i diritti acquisiti dai lavoratori; la presenza negli appalti di quote da garantire alle imprese sociali.

Clicca qui per ascoltare l’intervento del sindaco Roberto Cosolini

http://dl.dropbox.com/u/57547735/sindaco.m4a

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

Due testi del Forum della Pubblica Amministrazione

Vi invitiamo a leggere i due testi apparsi nel Forum della Pubblica Amministrazione (forumpa.it). L’analisi e le proposte di Mauro Bonaretti – direttore generale del Comune di Reggio Emilia – sono particolarmente interessanti e collegate a quanto proposto nei temi specifici dal programma partecipato del Forum.
Buona lettura
Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento

il tempo passa: a che punto siamo?

A quasi sei mesi dall’insediamento della nuova Giunta, nel blog e all’email del FORUM arrivano ogni giorno domande e commenti che si interrogano sulle promesse elettorali fatte dal sindaco Cosolini.

Il FORUM si era impegnato a costituirsi come osservatorio partecipato della realizzazione dei punti del programma.

Iniziamo quindi pubblicando con più evidenza alcuni commenti pervenuti e apriamo il dibattito a partire dalla richieste presentate dal Forum due mesi fa alla Giunta. Seguiremo così mano a mano i punti essenziali che possono aiutarci a capire lo stato dell’arte.

Partiamo obiettivamente da una costatazione: a tutt’oggi nessuna delle proposte apparentemente condivise ha trovato concreto terreno di applicazione o ha dato avvio a un percorso di realizzazione.

La difficile situazione generale a livello nazionale e mondiale ci sembra richiedere più coraggio e determinazione: l’amministrazione locale dovrebbe giocare un ruolo attivo nel rilanciare proposte innovative per uno sviluppo economico e sociale in nome di quell’equità, partecipazione e trasparenza che assieme all’Europa anche noi chiediamo.

Pubblicato in TS2011 | 3 commenti

5 Ottobre 2011 – State of Art

Il 19 settembre,su invito del Sindaco Cosolini una larga delegazione del Forum ha incontrato in Sala Giunta il Sindaco e gli assessori Famulari,Marchigiani,Mariani , Omero.
E’stato consegnato formalmente il programma elaborato dal Forum La città che vogliamo.
La rappresentanza del Forum ha poi sottoposto alla attenzione del Sindaco e della giunta un insieme di proposte,frutto della precedente elaborazione ma anche di nuovi progetti elaborati durqnte l’estate
In sostanza è stato proposto di focalizzarsi su una serie di proposte certamente adatte a verificare la volontà della Amministrazione in rapporto a contenuti “politico-culturalii”propri del Forum
In particolare si è scelto di privilegiare le seguenti proposte.
Costituzione di un Ufficio integrato tra i vari Enti di trieste destinato a occuparsi con rigore dei Bandi Unione Europea-
Valutazione dell’opportunità di costituire a norma di legge una Azienda speciale per la gestione dei servizi sociali
– Elaborazione di un  programma quinquennale relativo alle alternative alle case di riposo
Rilancio dei progetti di microarea sia in termini di risposte specifiche che di visione delle politiche sociali
– Identificare un Rione pilota su cui sperimentare forme di ricerca azione a forte partecipazione “per la qualità urbana e la coesione sociale”
– A vent’anni dall’assedio di Sarajevo organizzare nel 2o12 una serie di manifestazioni e una mostra multimediale che ripropongano storia e attualità di quegli eventi ,.
– Promuovere la creazione di un centro culturale e sociale per i giovani
– Nominare un Garante dei diritti dei Detenuti
– Sviluppare iniziative a potenziamento della cooperazione sociale,rispettando il protocollo di intesa,costituendo un osservatorio sugli appalti,appoggiando specifiche forme di sostegno allo sviluppo dell’economia sociale
– Sostenere concretamente lo sviluppo della Conferenza Internazionale Franco Basaglia ONLUS
– Promuovere con la Provincia una Mostra delle opere di Ugo Guarino

Si è poi chiesto appoggio alla creazione di Orti urbani,
appoggio allo sviluppo del Parco Culturale di S:Giovanni,
appoggio alla iniziativa annuale Horti Tergestini,
ottimizzazione dell’utilizzo del Pad.Ralli a S:giovanni anche per spazi associativi

Su questi temi il Forum è disponibile a individuare percorsi progttuali,offrire suppoti tecnici,ricercare aree di consenso ecc.
Dopo due ore di approfondimento in clima sicuramente positivo il Sindaco ha assicurato forte interesse per le proposte e una verifica di fattibilità in tempi ragionevolmente brevi.

Pubblicato in TS2011 | 6 commenti

Prova

ProvaForum

Pubblicato in TS2011 | Lascia un commento