5 Ottobre 2011 – State of Art

Il 19 settembre,su invito del Sindaco Cosolini una larga delegazione del Forum ha incontrato in Sala Giunta il Sindaco e gli assessori Famulari,Marchigiani,Mariani , Omero.
E’stato consegnato formalmente il programma elaborato dal Forum La città che vogliamo.
La rappresentanza del Forum ha poi sottoposto alla attenzione del Sindaco e della giunta un insieme di proposte,frutto della precedente elaborazione ma anche di nuovi progetti elaborati durqnte l’estate
In sostanza è stato proposto di focalizzarsi su una serie di proposte certamente adatte a verificare la volontà della Amministrazione in rapporto a contenuti “politico-culturalii”propri del Forum
In particolare si è scelto di privilegiare le seguenti proposte.
Costituzione di un Ufficio integrato tra i vari Enti di trieste destinato a occuparsi con rigore dei Bandi Unione Europea-
Valutazione dell’opportunità di costituire a norma di legge una Azienda speciale per la gestione dei servizi sociali
– Elaborazione di un  programma quinquennale relativo alle alternative alle case di riposo
Rilancio dei progetti di microarea sia in termini di risposte specifiche che di visione delle politiche sociali
– Identificare un Rione pilota su cui sperimentare forme di ricerca azione a forte partecipazione “per la qualità urbana e la coesione sociale”
– A vent’anni dall’assedio di Sarajevo organizzare nel 2o12 una serie di manifestazioni e una mostra multimediale che ripropongano storia e attualità di quegli eventi ,.
– Promuovere la creazione di un centro culturale e sociale per i giovani
– Nominare un Garante dei diritti dei Detenuti
– Sviluppare iniziative a potenziamento della cooperazione sociale,rispettando il protocollo di intesa,costituendo un osservatorio sugli appalti,appoggiando specifiche forme di sostegno allo sviluppo dell’economia sociale
– Sostenere concretamente lo sviluppo della Conferenza Internazionale Franco Basaglia ONLUS
– Promuovere con la Provincia una Mostra delle opere di Ugo Guarino

Si è poi chiesto appoggio alla creazione di Orti urbani,
appoggio allo sviluppo del Parco Culturale di S:Giovanni,
appoggio alla iniziativa annuale Horti Tergestini,
ottimizzazione dell’utilizzo del Pad.Ralli a S:giovanni anche per spazi associativi

Su questi temi il Forum è disponibile a individuare percorsi progttuali,offrire suppoti tecnici,ricercare aree di consenso ecc.
Dopo due ore di approfondimento in clima sicuramente positivo il Sindaco ha assicurato forte interesse per le proposte e una verifica di fattibilità in tempi ragionevolmente brevi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in TS2011. Contrassegna il permalink.

6 risposte a 5 Ottobre 2011 – State of Art

  1. Fabio Ratti ha detto:

    caro Forum, ma hai ricevuto qualche risposta a quanto presentato quasi due mesi fa alla Giunta? Mi pare che questo blog, così bello in campagna elettorale, stia languendo. Certo è un condizione diffusa e condivisa con la Giunta. Ma dove sono finiti tutti? Vorrei essere a Udine, lì almeno c’è un sindaco che dice alla regione quel che non va, che difende i suoi cittadini. E qui? Silenzio. Vogliamo incominciare a parlarne apertamente?

    • Adele ha detto:

      in giunta le proposte del Forum sembravano trovare una risposta “positiva”. Dopo
      non si è più visto niente. La cosa di Sarajevo sembrava già per la sua strada organizzativa, poi più niente….. NULLA SILENZIO.
      La giunta gira e gira per rioni mettendo in SCENA la cosiddetta partecipazione… Ma partecipare a cosa? Dove sono le STRATEGIE? Dove sono le priorità? Dove è il sindaco quando la giunta Tondo attenta alla sanità triestina? E non solo a quella Triestina, ma a tutta la sanità pubblica della Regione. Non aveva detto Cosolini in campagna elettorale che si voleva assumere fin in fondo il suo ruolo di massima autorità sanitaria???
      Tutto il mondo giustamente si agita (sindacati, associazioni, operatori), il sindaco tace. Dove sono le strategie di riforma delle politiche sociali? Pensano di risolverlo con la carità, dando soldi alla caritas? E così avanti. Diamoci una mossa e riprendiamo il FORUM

  2. Alma M. ha detto:

    ma, nel programma del sindaco non c’era un impegno sulla cooperazione sociale? non diceva da qualche parte che avrebbe tutelato la presenza delle clausole sociali negli appalti e l’attenzione a non scadere nel massimo ribasso? E il Forum non aveva promosso un incontro su questi temi? E allora, come mai gli appalti del comune, cioé di questa giunta ormai “adulta”, stanno sterminando la cooperazione sociale? Attenzione!!!! non sto scrivendo di una cooperativa ma della cooperazione sociale, spero si colga la differenza. Possibile che in questi cinque mesi non siano stati capaci di vedere che cosa stavano producendo? Caro Forum: volete aprire un dibattito invece di costringerci a commenti che poi nessuno vede?

  3. mario ha detto:

    caro forum faccio una prova per vedere se il collimateur funziona.
    Poi, forse, ne vedremo delle belle. bye bye

  4. Adele ha detto:

    ancora a proposito del tema “sindaco e sanità”.
    latest news:
    1. Cosolini NON si è presentato alla conferenza dei sindaci di Codroipo, organo la cui INTESA era in passato vincolante per la Regione – per quanto riguarda la programmazione sanitaria e sociosanitaria del territorio regionale. Il dovere di “intesa” da luglio 2009 era stato già sostituito con il semplice “parere non vincolante”. In rappresentanza dell’amministrazione comunale, alla conferenza Cosolini ha mandato l’assessore Famulari che si è ASTENUTA, quando si è trattato di esprimere il parere in merito alle politiche sanitarie della giunta Tondo.
    2. CGIL, Cisl e Uil hanno organizzato un evento in Sala Tessitori, invitando i direttori generali dell’ASS e dell’azienda ospedaliera-universitaria, e i sindaci della Provincia (Trieste, Muggia, ecc) a discutere sulle intenzioni della giunta Tondo in merito alle politiche sanitarie. Tanto è stato detto IN MERITO, l’unico che non ha detto niente è stato Cosolini.
    Volevamo sapere COSA intende fare il Comune per opporsi od organizzare l’opposizione ai piani di Tondo? Dopo l’astensione per delega della Famulari si è astenuto anche il sindaco in persona. Nulla di nulla di nulla. Avrebbe fatto meglio a non venire, così ci lasciava ancora un po’ col dubbio che da qualche parte esiste un pensiero dell’amministrazione comunale. Altri sono i dubbi oggi: cosa c’è dietro a questo palese tradimento delle promesse fatte in campagna elettorale sulla sanità? L’opacità dell’azione della giunta Cosolini in merito è veramente desolante ma in piena continuità con la giunta precedente.
    P.S.
    Per chi ha forse poco interesse al tema, ritenendolo troppo specialistico, faccio presente alcune considerazioni. Fino a luglio 2009, i sindaci dovevano esprimere consenso/dissenso ai programmi sociosanitari regionali. Con un semplice emendamento in finanziaria sono stati espropriati di questo potere. Il concetto di Welfare Locale è parola sconosciuta, si centralizza sempre di più. Per chi non lo sa: quasi il 50% del bilancio regionale viene speso per sanità e assistenza. Da ciò si capisce l’importanza di una gestione più che rigorosa del sistema sociosanitario, che in caso contrario facilmente farà deragliare il bilancio regionale.
    Quello a cui assistiamo al momento non è però una lotta senza quartiere agli sprechi in sanità (che esistono e come!), ma un sistematico smantellamento della sanità triestina a favore di altre aree della regione.
    Sarebbe obbligo del sindaco entrare veramente nel merito e proporre un progetto di sviluppo/riforma/lotta agli sprechi, e opporlo ai piani della giunta Tondo, in difesa della salute dei propri cittadini. Così aveva promesso, così non sta facendo, perché?

  5. roberto ha detto:

    La città che vogliamo …….e la giunta dov’è?
    Sicuramente non possiamo pretendere che le questioni che la giunta Dipiazza non aveva preso in considerazione e in troppi casi volutamente boicottato possano essere risolti immediatamente. E’ grave però che non si lasci neanche intravedere come l’attuale giunta voglia affrontare i nodi importanti, che, anche noi come Forum avevamo posto; ammesso che Cosolini sia effettivamente interessato a lavorare ( e non ad astenersi) per un effettivo cambiamento della città, per andare così ben oltre all’apprezzabile ridefinizione dell’allestimento degli alberi di Natale in piazza Unità o dei viaggi poco costosi a Vienna.
    Penso quindi che sia proprio utile riprendere i lavori del Forum per incalzare il Sindaco e la sua Giunta a confrontarsi ed assolvere gli impegni presi . Voglio infatti pensare che l’attuale impasse sia solo frutto della pesantezza della macchina amministrativa e di qualche incompetenza e che non ci sia niente altro a bloccare i buoni intenti dichiarati in campagna elettorale.
    roberto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...